Compra da Intesa la Cassa di Orvieto per 115 milioni

Carifirenze (gruppo Intesa Sanpaolo) ha venduto alla Popolare di Bari la quota di controllo della Cassa di risparmio di Orvieto. Il costo complessivo dell’operazione è stato di 115 milioni. L’istituito pugliese guidata da Marco Jacobini, la cui offerta era stata preferita a quelle di Banca Etruria e Tercas, aumenta così la propria taglia da 207 a 254 filiali. Intesa ha deciso di cedere la cassa umbra dopo che l’Antitrust aveva imposto, tra le condizioni per il via libera all’aggregazione di Carifirenze, la cessione di alcuni sportelli nella provincia di Terni. L’accordo riguarda il 73,5% del capitale della Cassa di Orvieto, il restante 26,4% è in capo alla Fondazione Cr Orvieto.