«Comunali in un’unica azienda»

Un «biglietto natalizio» che è in realtà un invito a rivedere la sua posizione sulle farmacie comunali. Ad inviarlo al sindaco Gabriele Albertini saranno i sindacati dell’Azienda Farmacie Milanesi, ritenuta da Tar e consiglio di Stato incompatibile con qualsiasi attività di produzione, distribuzione, intermediazione e informazione scientifica del farmaco. E Admenta Gehe, la società che s'è aggiudicata l'80% delle azioni, è anche distributrice di farmaci. Il sindaco ha le idee chiare: «Abbiamo provveduto ad attivare la clausola che stabilisce tempi e modalità per la retrocessione delle azioni, che consentono al Comune di effettuare ogni verifica sui costi del proprio subentro nella gestione, diretta o mediante un socio». Le rsu chiedono che Farmacie Milanesi rimanga un’azienda unica.