Il Comune: basta sponsorizzare i gay

Basta sponsorizzazioni a eventi gay o promossi da associazioni omosessuali. «Per dieci anni non abbiamo avuto nessun problema - spiega Riccardo De Corato -, ma oggi c’è una proposta di legge del governo che vuol equiparare le coppie di fatto alla famiglia tradizionale». Che non piace all’amministrazione di centrodestra del Comune che non intende favorire «il processo che porta all’equiparazione, magari anche all’adozione di figli per le coppie omosessuali». Letizia Moratti, aggiunge il vicesindaco, ha partecipato al Family day di Roma, «difficile sponsorizzare eventi contrari a quello spirito». Una implicita sfiducia all’assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi, ma anche al capogruppo di Fi in consiglio comunale Giulio Gallera che si continuano a battere per le iniziative omosex. «Qui si tratta di aiutare una cultura, non di discriminarla - si ribella il verde Carlo Monguzzi -. La posizione di De Corato è pura follia. Che cosa c’entrano i Dico con il patrocinio al cinema gay?».