Il comune che ha un «sinti» seduto in consiglio e paga le bollette dei gitani

C’è anche un consigliere Sinti: è Juri Dal Bar, di Rifondazione comunista. Il comune di Mantova, guidato dal sindaco del Pd Fiorenza Brioni, apre le braccia ai rom, 120 persone alle quali sono stati destinati ben 193mila euro. «I dati riguardano il bilancio 2006», spiega il consigliere Mauro Vinci (Fi). Secondo il Comune, invece, la quota elargita è pari a 85mila euro. Questa cifra, fa notare Vinci, non comprende però le tariffe della mensa e dell’asilo nido e nemmeno le bollette di acqua, luce e gas di cui il Comune si fa carico al 70%. «L’emergenza è dietro l’angolo», commenta il presidente della commissione Servizi sociali Marco Germinasi (Fi). Di recente, proprio il pagamento delle utenze ha scatenato una polemica. Il Comune ha saldato oltre 43mila euro relativi a due anni e mezzo di consumi per rimediare alla mancata emissione degli avvisi di pagamento.