Il Comune condannato dal Tar per appalto «non trasparente»

Diego Pistacchi

Il Comune parcheggia in sosta vietata e il Tar lo rimuove immediatamente. Con tanto di «multa» di cinquemila euro per il disturbo. Ma la «bastonata» più pesante, il tribunale amministrativo la riserva con la motivazione della sentenza, parlando chiaramente di «eccesso di potere» e di violazione dei principi «della trasparenza, della par condicio dei concorrenti, del buon andamento e dell’imparzialità». La più grave accusa possibile per un’amministrazione comunale (...)