Comune Consiglio «ombra» contro l’inerzia di Marta

Stefano Balleari, Matteo Campora, Lilli Lauro, Giuseppe Cecconi, Giuseppe Costa, Gianni Bernabò Brea, Alessio Piana, Walter Centanaro. È il nuovo consiglio ombra del centrodestra, che ieri pomeriggio si è riunito per la prima volta in assemblea alla bouvette di Palazzo Tursi per denunciare l'inerzia e l'inattività della giunta Vincenzi. In «esterno», cioè nella vera sala rossa, Alberto Gagliardi, Guido Grillo e gli altri.
«Abbiamo deciso di riunirci sempre più compatti di prima - spiega il capogruppo Pdl Campora - per affrontare i veri temi della città che in Sala rossa, non giungono mai in quanto il primo cittadino è sempre più impegnata nella redistribuzione delle poltrone».
«Nell'ultimo mese e mezzo sono stati presentati soltanto due argomenti: una variante e un progetto di social housing - spiega il capogruppo della Lega nord Piana - l'assemblea sarà permanente e verrà aggiornata a sessioni successive ogni settimana pure al fine di delineare i punti cruciali in vista delle prossime elezioni amministrative».
«Direi che la politica della giunta Vincenzi - aggiunge il capogruppo della Destra Bernabò Brea - è di tipo schizofrenico, così come la politica del centrosinistra che ha aumentato a livelli record il debito del Comune. Siamo tra quelli più indebitati d'Italia».
Il Consiglio ombra ieri ha già contestato il caso Amt e l'aumento dei biglietti, detto no all'estensione delle Aree Blu in periferia, esposto la drammatica situazione finanziaria derivante da Sportingenova, stigmatizzato la gestione dell'affaire Acquasola. Non è tutto. Ieri si è parlato anche di candidature. E si è ragionato sulla terna dei nomi per la corsa alla poltrona di sindaco 2012. Musso è tenuto alla larga da Pdl e Lega, mentre la Destra si dichiara possibilista. Rixi e Cassinelli sono i favoriti, anche se il centrodestra aspira a un «Guazzaloca genovese» proveniente dalla società civile, più precisamente da Università o dal mondo imprenditoriale. Si è inoltre parlato delle dimissioni da senatore di Musso per lasciare spazio a un collega Pdl. Favorevoli: Balleari, Piana, Campora, Cecconi. Contrari: Bernabò Brea e Centanaro.