Da Comune e governo un contributo di 8,5 milioni contro lo tsunami

I mutamenti climatici mettono a rischio le isole dell’Oceano Pacifico e Milano si fa capofila per garantire la loro sopravvivenza attraverso interventi per la protezione della barriera corallina, per lo sfruttamento dell’energia geotermica e per la prevenzione di eventi naturali ad alto rischio come lo tsunami. Al Festival Internazionale dell’ambiente, il sindaco Letizia Moratti, ha annunciato due progetti. Il primo, di 8,5 milioni di euro stanziati dal Comune e dal governo ai quali si aggiungono 1,5 milioni di euro del governo austriaco, e il secondo, sulla tutela delle biodiversità, di 5,5 milioni di euro, finanziato da Palazzo Marino e dal sistema finanziario. «C’è da parte dell’Italia e di Milano - ha spiegato la Moratti - una particolare attenzione per una parte del mondo, nella quale vivono 8 milioni di persone. Queste isole sono a rischio perché sono colpite dai cambiamenti climatici soprattutto per l’innalzamento del livello del mare».