Comune E intanto la giunta dice sì al secondo polo turistico

IL PROVVEDIMENTO L’area di realizzazione è stata identificata nel quadrante ovest

Passo avanti verso la realizzazione del secondo polo turistico: la giunta ha approvato ieri, su proposta del vicesindaco Mauro Cutrufo, la delibera per la realizzazione di questo obiettivo, «individuando - spiega il Campidoglio - nella sua attuazione un elemento strategico nell’ambito dell’articolato programma di sviluppo delle attività economiche e sociali della capitale».
Il provvedimento identifica la zona di realizzazione nel quadrante ovest della città, nel cui territorio si registra la presenza di una forte rete infrastrutturale, di significativi poli di attrazione storico-ambientali, di rilevanti interventi pubblici e privati da integrare nel sistema turistico, individua le azioni da percorrere, dà mandato a Cutrufo di attivare e coordinare le iniziative interistituzionali e, considerata la complessità del progetto determina di istituire una commissione interdipartimentale con i rappresentanti dei dipartimenti coinvolti nel provvedimento, coordinata dal direttore esecutivo.
«Il turismo rappresenta per Roma - spiega Cutrufo - una risorsa fondamentale in grado di garantire un significativo sviluppo economico e sociale ed è un’attività economica in grado di generare significativa crescita diffusa ed aumento di occupazione nei territori in cui si sviluppa. Roma ha interesse e possibilità di incrementare arrivi e flussi turistici posizionandosi al vertice della graduatoria mondiale delle destinazioni turistiche, ma per ottenere questo risultato è necessario adeguare l’offerta turistica alla nuova domanda. Per questo è opportuno operare in particolare nella valorizzazione di tutti i segmenti che caratterizzano l’offerta turistica di Roma.