Comune e Procura trovano l’accordo a tutela dei disabili

La Procura e l’ufficio del difensore civico comunale collaborano per tutelare le persone disabili vittime di reati. Il Procuratore Manlio Minale ha accolto l’invito del difensore civico, Alessandro Barbetta, a segnalare tutti i casi di rinvio a giudizio di persone accusate di reati contro «soggetti deboli». In questo modo, potrà essere aumentata la pena per chi commette questo genere di reati, e il difensore civico potrà costituirsi parte civile nel processo. «Il beneficio - spiega Barbetta - per le persone disabili, che magari vivono situazioni di particolare disagio anche economico, è che un’istituzione pubblica viene investita del compito di tutelarli».