Comune, esauriti i "buoni lavoro" per studenti

Esauriti in pochi giorni i buoni lavoro per il periodo natalizio.L’ini­ziativa dell’assessorato alle Attività produttive rivolta ai giovani ha avu­to un grande successo, tant’è che l’assessore Giovanni Terzi sta pen­sando di estenderla. Sono 68 i ragaz­zi assunti attraverso i voucher del Comune, il finanziamento è stato di 65mila euro. I «buoni lavoro», lan­ciati nell’estate 2009, si rivolgono ai giovani studenti tra i 16 e i 25 anni che svolgono lavoro occasionale nei periodi cosiddetti «di vacanza», presso gli esercizi commerciali, gra­zie al ruolo di Promoter Unione Con­fcommercio Milano. «L’iniziativa ha dimostrato la sua doppia valen­za­ha detto l’assessore Terzi- Ossia incentivare i giovani a lavorare nel­l’ambito della legalità e, contempo­raneamente, sostenere i commer­cianti nel periodo natalizio che, da sempre,rappresenta per loro un’im­perdibile occasione di guadagno. Proprio per questi motivi, visto il successo dell’operazione, stiamo verificando la possibilità di nuovi fi­nanziamenti per aumentare le op­portunità di lavoro per i giovani e le imprese» ha concluso Terzi. I giova­ni assunti, in maggioranza ragazze (61 per cento), hanno un’età media di 20 anni, il periodo medio di lavo­ro è stato pari a 23 giorni. «I voucher sono uno strumento ef­ficace e flessibile che contrasta il la­voro nero e favorisce l’incontro fra la domanda di occupazione dei gio­vani e l’offerta delle nostre impre­se » ha sottolineato Adalberto Corsi, vicepresidente vicario di Unione Confcommercio. Hanno aderito al bando 49 esercizi commerciali. I voucher destinati agli studenti han­no un valore di 10 euro lordi per ora di lavoro, la cifra è coperta all’80 per cento dal Comune.