Il Comune fa la guerra ai caduti americani

Il Comune di Ortonovo, ridente paesino della Valle del Magra retto da un’amministrazione di centrosinistra, non gradisce che qualcuno ricordi con una targa il sacrificio dei 161 soldati americani uccisi in battaglia su quel territorio dalle forze tedesche nell’aprile del 1945. Nella zona, infatti, da sempre gira voce che a liberare l’area fossero stati i partigiani: un palese falso storico. Adesso, invece, salta fuori che Ortonovo e dintorni furono liberati dalle forze statunitensi al comando del colonnello Cronk. E la verità, come sempre, dà fastidio.
Vediamo, dunque, come andarono realmente le cose. Eravamo all’ultimo atto della Seconda Guerra Mondiale e in quel di Ortonovo si consumava l’estrema offensiva degli Alleati per superare la linea gotica in Lunigiana. In prima linea contro il fuoco germanico si trovarono i ragazzi del secondo (...)