Il Comune incassa il dividendo

Come stabilito ieri Sea, la società che gestisce gli aeroporti di Linate e Malpensa, ha messo in distribuzione il contestatissimo dividendo straordinario da 200 milioni di euro. «E noi ne incasseremo una parte», spiega l’assessore Giorgio Goggi riferendosi all’84,5% del capitale in mano al Comune. Che, quindi, si arricchisce con 169 milioni, nonostante la Provincia (socio di minoranza) abbia diffidato, con una lettera inviata dallo studio legale Bonelli Erede Pappalardo, la Sea dal distribuire il dividendo.
Contro la decisione della Sea anche Dario Balotta, segretario della Fit-Cisl Lombardia che, come azionista Sea, contro la delibera ha presentato un ricorso d’urgenza davanti al tribunale di Milano. Secondo Balotta gli utili distribuiti non sarebbero «disponibili in quanto in parte vincolati dalla nuova legge sui requisiti di sistema allo sviluppo degli scali aeroportuali». Inoltre la distribuzione dei maxidividendo sarebbe stata deliberata senza la previa approvazione del bilancio chiuso al 31 dicembre 2006 e sulla base di dati contabili «manifestamente errati e incompleti». Il giudice Consolandi ha fissato l’udienza per il 7 aprile.