Comune, manca ancora il numero legale

Nuovo rinvio della seduta di consiglio comunale dedicata alla discussione della variazione di bilancio di circa 36 milioni di euro. All’appello di ieri hanno risposto solo 16 consiglieri comunali del Pdl. La riunione è stata aggiornata a lunedì alle 16. Il consigliere comunale Antonino Torre della Lista civica Alemanno ha presentato alcuni emendamenti. In parte «migliorativi della variazione di bilancio», ha detto spiegando l’intenzione di «apportare alla manovra degli aggiustamenti su ambiti che la giunta capitolina non ha focalizzato». In parte, gli emendamenti di Torre avranno un significato politico, come ha ammesso lo stesso generale. «Qui la giunta decide e noi votiamo e basta - si è sfogato - e poi l’assessore Castiglione doveva venire prima in aula a spiegarci questa manovra». «Le mie parole, così come riportate dalle agenzie di stampa - ha detto poi - sono state in parte fraintese. Ho solo inteso esprimere un concetto che certo non è interpretabile come una critica politica nei confronti di Alemanno e un mio malessere del tutto personale. Del resto, presentare degli emendamenti a un qualsiasi provvedimento, anche da parte di chi rientra in una maggioranza, non è mai stato un caso politico ma solo un normale modo di lavorare in un sistema di normale dialettica democratica».