In Comune le neomamme saltano le code

Con la carta cortesia, corsia preferenziale per tutti i servizi

Niente più code agli sportelli comunali per le donne in dolce attesa o che hanno bimbi piccoli. Con un tesserino distribuito gratuitamente dal Comune di Milano, gestanti e neo mamme potranno saltare la fila e bruciare le attese, risparmiando energie e tempo.
Lo hanno annunciato ieri, a Palazzo Marino, l’assessore ai Servizi civici Stefano Pillitteri e l’assessore alla Salute Carla De Albertis.
«La Carta cortesia esisteva già per gli anziani over 70, e ora la estendiamo anche alle donne che aspettano un bambino o che hanno appena partorito - ha detto Pillitteri -. La si potrà usare agli uffici anagrafe e allo sportello Milano Semplice».
Tempo regalato alle donne, e di rimando ai bambini, in un momento della loro vita in cui hanno bisogno di stare insieme e di vivere senza i minuti contati. Perché sono proprio l’eccessivo lavoro e i tempi stretti - come è emerso dall’indagine dell’Ospedale Fatebenefratelli - i primi fattori scatenanti di depressione post-partum, insonnia e ansia.
«Finora abbiamo stampato 20mila tessere - ha detto l’assessore De Albertis - e per ottenerle basta recarsi a un qualunque sportello Milano Semplice portando con sé, se non è evidente, un’autocertificazione di gravidanza».