Il Comune oscura il sito dei voti

Il sito ufficiale del Comune di Genova ha improvvisamente «oscurato» la pagina on line che fino a pochi giorni fa indicava gli esiti ufficiali delle ultime elezioni amministrative.
Una pagina attivata 2 mesi prima delle stesse con lo scopo di informare gli elettori sul numero delle circoscrizioni e della collocazione dei seggi, comprese le regole per recarsi
a votare a norma di legge. Un servizio scrupoloso che, circa ogni ora durante i giorni di elezioni, forniva comunicazioni sui dati delle affluenze ai seggi e, al termine delle votazioni, la web-cronaca in diretta sullo spoglio parziale. Una pagina che esisteva fino a pochi giorni fa e con tanto di tabelle che dettagliavano, voto per voto, il risultato ottenuto da tutte le liste (compresi i singoli candidati) in ogni seggio delle 9 circoscrizioni genovesi, ora improvvisamente è sparita. Coloro che conoscono bene il «linguaggio del computer», assicurano che si tratterebbe di un oscuramento temporaneo. «Conosciamo bene il sito del Comune, dichiara Gabriele G., esperto in informatica, se tolgono una pagina vuol dire che quel servizio è finito, se invece la oscurano, come in questo caso con quel tipo di messaggio, vuol dire che la stanno modificando. Probabilmente riapparirà tra qualche giorno con alcune modifiche». Sicuramente si tratta di una coincidenza, ma che non lascia stupito Marco Tagliafico, capogruppo di Forza Italia nel IV Municipio della Valbisagno il quale, attraverso le pagine de il Giornale, a seguito della scomparsa di 100 voti nelle passate elezioni, denunciò un presunto complotto nei suoi confronti (ma soprattutto verso Forza Italia). «Dopo la mia intervista, esordisce Tagliafico, sono sparite le pagine incriminate». Infatti, la pagina misteriosamente sparita indicava chiaramente che al capogruppo azzurro della Valbisagno erano stati attribuiti 273 voti, contro i 173 che in seguito gli sono stati ufficializzati.
Cliccando su http://risultati.comune.genova.it/sre/votiLista.html?idMenu=1.2.2&idEle=6&idType=2&idValue=19&idPar=2, un «messaggio di errore» indica l'impossibilità di accedere a quei dati. Numeri che fino a poco tempo fa, secondo lo stesso sito erano il risultato finale delle amministrative 2007. A segnalare il «momentaneo guasto», non poteva essere nessun altro che colui che, per mesi, davanti al personal computer non è riuscito a darsi pace domandandosi in continuazione: «Perché mi hanno tolto 100 voti e il comune invece continua ad attribuirmeli?». Marco Tagliafico si aspettava questa mossa da parte di chi gestisce il sito del comune.
Per lui questa querelle è diventata una partita di scacchi, dove tattiche e contro tattiche porteranno alla vittoria finale. Almeno quella morale.
«Io lo sapevo, immaginavo che dopo le mie esternazioni qualcosa sarebbe cambiato - spiega con magra soddisfazione -, l'immediato oscuramento delle pagine del sito ufficiale del Comune continua a consolidare i miei timori. In Valbisagno e non solo, durante gli scrutini finali è successo qualcosa di poco chiaro».