Il Comune pagherà tutte le spese legali

Si è riunita ieri, alla presenza del sindaco e del presidente del Consiglio comunale, la conferenza dei capigruppo consiliari di Fiumicino per valutare la vicenda delle false cremazioni a Roma. «La vicenda che ha colpito Fiumicino - riferisce una nota del Comune - travalica tutti i confini di decenza e dignità umana, che non può e non deve restare impunita, il rispetto dei defunti e dei loro cari merita immediatamente chiarezza e giustizia. Nel corso della riunione, oltre a manifestare la piena fiducia nel lavoro degli inquirenti, è stato deciso di avviare un’indagine amministrativa interna, che non interferisca con quella giudiziaria, per accertare se le procedure stabilite dall’amministrazione relative alle sepolture siano state totalmente rispettate da parte dei servizi cimiteriali del nostro comune e di verificare tutte le possibili ipotesi di miglioramento delle procedure». «Si è altresì deciso - continua il comunicato - di disporre l’assistenza legale in favore delle famiglie dei defunti coinvolti in questa orribile vicenda, di sostenere tutti gli oneri per le cremazioni e le tumulazioni da effettuare evitando che gli interessati debbano sostenerle una seconda volta e di dare mandato all’ufficio legale comunale di costituirsi ove fosse possibile “parte civile” nei confronti dei responsabili di simili azioni inqualificabili e criminali. Il rispetto per le famiglie coinvolte ci impone moralmente il massimo silenzio, onde evitare ulteriori e dolorose lacerazioni». Proprio per questo motivo tutte le forze politiche hanno deciso di commentare la vicenda con un comunicato unitario.