Dal Comune piano integrato di interventi per uno shopping natalizio senza traffico

ALTRE NOVITÀ Anche la metro sarà rafforzata con 16 corse in più per la linea A e 24 per la B Aumenteranno pure i taxi

Il sindaco l’aveva promesso: a Natale Roma avrebbe avuto tre importanti interventi che avrebbero riguardato la cultura, la mobilità e la solidarietà. Dopo le iniziative pubbliche e private presentate la settimana scorsa, oggi il focus è puntato sulla mobilità e sul piano integrato di interventi predisposto dal Comune a partire da sabato 6 dicembre fino alla vigilia di Natale, per incentivare l’uso del trasporto pubblico per lo shopping e migliorare la mobilità soprattutto nel centro storico.
La novità principale è uno shopping bus completamente gratuito, la linea 100, che in un percorso di circa 5 km, con un intervallo di passaggio di 6 minuti, collegherà le principali vie dello shopping, come via Nazionale e le vie del Tridente, raggiungendo importanti nodi di trasporto pubblico, come la stazione Termini, piazza Venezia e piazza San Silvestro. Tutte le linee saranno intensificate, vedendo una riduzione dei tempi di attesa del 40 per cento nei giorni feriali e del 50 percento nei giorni festivi per un aumento del servizio pari all’80 per cento nei giorni feriali.
«La principale emergenza per i romani è il traffico, ecco perché è così importante una sinergia tra il potenziamento del trasporto pubblico e la diminuzione di quello privato. - afferma il sindaco Gianni Alemanno - Negli ultimi mesi abbiamo avuto diverse problematiche: la questione dei cantieri aperti, le strisce blu, il maltempo e i tanti cortei. Chiusa la questione strisce blu, e sospesi la maggior parte dei cantieri che successivamente saranno riaperti in maniera più ordinata, per non congestionare le strade. Per i cortei penso ci siano le condizioni per dare un equilibrio fra i diritti dei cittadini e di chi manifesta in strada». I lavori in corso saranno temporaneamente interrotti e le aree di cantiere verranno ricoperte per fluidificare il traffico. «Mettiamo così in rete il sistema di trasporto maggiore che sia stato realizzato - spiega Dino Gasperini, delegato del sindaco per il centro storico - per dare un’alternativa ai cittadini e allo stesso tempo tutelare il centro storico».
Il potenziamento dei bus sarà diviso in due fasi. Dal 6 al 12 dicembre sarà intensificata di cinque ore la fascia pomeridiana (15,30-20,30) e dal 13 al 24 dicembre verrà potenziata la fascia diurna di dieci ore (10,30-20,30). Nei giorni festivi (7,8,14 e 21 dicembre) il servizio sarà intensificato dalle 10,30 alle 20,30. Sarà rafforzata anche la metropolitana con 16 corse in più al giorno per la linea A e 24 corse in più per la linea B; saranno infine 24 le corse aggiuntive, per il sabato e la domenica, per la linea ferroviaria Roma-Lido, 12 il sabato e 28 la domenica sulla linea Roma-Viterbo. I 1.450 taxi in più rispetto agli anni precedenti, saranno affiancati da altre 800 vetture a turno, pronte ad entrare in servizio in caso di necessità. Nel periodo natalizio anche la Ztl subirà dei cambiamenti. Dal lunedì al sabato i varchi saranno attivi dalle 6,30 alle 20; il venerdì e il sabato dalle 23 alle 3 e la domenica dalle 14 alle 18.
Il Comune di Roma ha predisposto anche una convenzione con il parcheggio di piazzale dei Partigiani dove con una tariffa agevolata di 1 euro si potrà sostare fino a tre ore. Inoltre, a tutti i componenti delle vetture che sosterranno all’interno della struttura, sarà concesso di acquistare due biglietti dell’autobus al prezzo di uno. «Tutto questo rappresenta un ottimo lavoro di squadra - precisa Sergio Marchi, assessore ai Trasporti - stiamo procedendo per gradi e, dopo aver potenziato il trasporto pubblico, potremo sicuramente vivere meglio la città e ridurre l’impatto del traffico. Dal 15 dicembre sarà anche completato e messo a regime il nuovo sistema di sosta tariffaria su superficie. La giunta sta procedendo nella direzione che ha sempre esposto, senza ideologie ma con pragmatismo». Il fronte sicurezza vedrà l’incremento di vigilanza nel parcheggio di Villa Borghese e un capillare aumento dei controlli attraverso un organico di 400 unità di polizia municipale, attivi non solo nel centro storico ma anche nei centri commerciali e nelle altre strade dello shopping natalizio. Qual è la spesa richiesta al Comune per questo piano straordinario per la mobilità? «Nessun costo, perché Atac e Trambus hanno garantito il potenziamento secondo i contratti di servizio. Il costo sarà contenuto sui 100mila euro per le strutture delle ferrovie regionali», conclude Marchi.