Il Comune può opporsi alle opere? E quali sono i poteri delle Regioni?

I comuni hanno già un regolamento edilizio e non possono opporsi all’ampliamento (se a norma di legge) ma «possono» imporre «ulteriori modalità tecnico costruttive», come l’uso dei materiali, il colore della facciata ecc. Le Regioni hanno un anno di tempo dalla conversione del decreto legge per dotarsi di una legge sul governo del territorio (ex leggi urbanistiche). Alcune regioni, come la Lombardia, le hanno già predisposte. Una volta approvato, il decreto legge può essere impugnato davanti alla Corte costituzionale per «interferenza» con la legislazione concorrente in materia, che oggi spetta alle Regioni.