Il Comune riempie di sconti l’uovo di Pasqua

Sono 52 i prodotti in offerta a iniziare da latte, carne, riso, prosciutti e formaggi

Una bella sorpresa per i milanesi: il Comune mette nell’uovo di Pasqua una lista di prodotti scontati - ben cinquantadue - per imbandire la tavola nelle feste senza spendere un occhio della testa. Dalla spalla alla coscia, dal prosciutto alla panna o al latte della Centrale, dal vino gutturnio alla malvasia, fino ai mini ovetti con sorpresa, grazie all’«Offerta risparmio Pasqua 2007». Da domani al 7 aprile scatteranno conti più leggeri nei ventidue mercati comunali coperti e nei due superspacci alimentari della città. L’iniziativa, una tradizione che si ripete ormai quattro volte all’anno, è promossa da Comune, Assofood Milano (associazione degli alimentari al dettaglio dell’Unione del Commercio) e Comeric, la commissionaria dei mercati comunali coperti. Per alcuni prodotti gli sconti arriveranno anche al 40 per cento, ma la percentuale media di risparmio è del 29. Una sorpresa in più attenderà quest’anno i consumatori che approfitteranno subito dell’offerta: domani all’ingresso dei mercati una degustazione di scaglie di uova al cioccolato darà un dolce benvenuto ai clienti.
Non si tratta, puntualizza il presidente di Assofood, Iliano Maldini, «di un’offerta “truffa”, non scontiamo prodotti che in questo periodo non vanno, ma proprio quelli che secondo le nostre rilevazioni sono i più richiesti. Così andiamo incontro alle reali esigenze delle famiglie e in particolare degli anziani, che sono i nostri più assidui frequentatori». Maldini aggiunge che «i 52 prodotti in offerta sono tutti di marca, dunque un ottimo rapporto tra qualità e prezzo».
L’assessore al Commercio Tiziana Maiolo ha già inviato una lettera con la lista delle offerte e l’elenco dei mercati comunali coperti a tutti i centri anziani, «frequentati da circa 40mila persone che speriamo prestino attenzione alla locandina che verrà affissa nelle bacheche». Non manca una nota polemica con il Governo: la Maiolo fa presente che «mentre il ministro all’Economia Padoa-Schioppa ha dichiarato che sul piano fiscale privilegerà le imprese rispetto alle famiglie, il Comune “regala” l’uovo di Pasqua con gli sconti nei mercati proprio alle famiglie. Lanciamo un messaggio di aiuto a chi ha di meno e ricordiamo al Governo che l’economia si muove quando aumentano i consumi».
E a proposito della manifestazione anticriminalità organizzata per il 26 marzo dopo l’appello del sindaco Letizia Moratti, l’assessore Maiolo assicura che prenderà sicuramente parte al corteo, ma precisa che sfilerà «non con i partiti, ma sotto lo striscione dei commercianti e degli artigiani, le categorie di cui mi occupo tutti i giorni».