Dal Comune Scuola di teatro per i giovani della periferia

Partirà venerdì prossimo al Giambellino, grazie all'iniziativa del presidente della zona 6, Massimo Girtanner, e dell'assessore comunale alle Aree cittadine, Ombretta Colli, il «Corso di teatro per ragazzi», che insegnerà a una ventina di sedicenni tutti i trucchi del palcoscenico: una scuola di teatro per aiutare i giovani a esprimersi e, soprattutto, per allontanarli dalla strada. Per due mesi saranno allievi di un maestro d'eccezione: Gaetano D'Amico. «Questi corsi di teatro - spiega l'assessore Colli - si rivolgono ai giovani affinché si lascino trascinare dall'entusiasmo e dalla curiosità, che contraddistinguono l'adolescenza». I corsi saranno gratuiti e aperti a tutti i giovani che vorranno frequentarli, nella sede del Gag (via Cesare Bellini 6, info. 02-425619). «Viviamo in una periferia dove noia e apatia dilagano - dice Girtanner -, creare momenti aggregativi e culturali diventa un mezzo per ridare energia a questa gioventù schiava del dilagare della mediocrità». Nelle prime due settimane saranno insegnate le tecniche basilari (come la dizione), poi i ragazzi si potranno cimentare nella recitazione vera e propria, salendo sul palcoscenico. «Vorrei proporre un testo tratto dai "Barbari", un classico del teatro del rifiuto inglese che anticipa fenomeni quali hooligans e baby gang - anticipa D'Amico -. Credo molto in questo progetto perché penso possa essere davvero utile agli adolescenti che spesso sfogano la paura del futuro con il disagio. Il nostro obiettivo non è scoprire un nuovo Gassman. Ma è anche vero che non si sa mai».