Il Comune si loda da sé: «La città è vivibilissima»

Circa 16 mila richieste di intervento di cui 14 mila, l'88 per cento, recepite nell'arco di cinque anni. Questo il bilancio del ciclo amministrativo dell'assessorato alla vivibilità del Comune di Genova, tracciato dall'assessore Roberta Morgano ieri mattina.
«Sono soddisfatta - ha sottolineato l’assessore Morgano - dare vivibilità significa dare voce alla città invisibile e prendersi cura della città con affetto». E ha aggiunto: «In questi cinque anni abbiamo lavorato per migliorare la pulizia e l'igiene di Genova, ma anche per renderla una città accessibile, abbattendo le barriere architettoniche».
In quest'ultimo settore, in particolare, gli interventi sono stati oltre 160. Quasi 1.400, invece, le carcasse d'auto rimosse e 200 le discariche abusive ripulite.
Altrettante le aree verdi riordinate e 1.790 i siti abbelliti con arredo urbano. Le altre aree di intervento sono state la risistemazione di zone verdi e strade degradate, la derattizzazione, la disinfestazione e il contenimento delle colonie di piccioni.