«Il Comune sia parte civile nel processo»

Il Comune di Milano parte civile nei processi contro chi si è macchiato di violenza sessuale. La proposta è del vicesindaco Riccardo De Corato che riprende un’analoga mozione presentata in Consiglio comunale dalla leghista Laura Molteni. «Prima bisognerà chiedere un parere tecnico all’avvocatura comunale - ha detto De Corato -. Se questo dovesse essere positivo proporrò formalmente alla giunta di adottare questa iniziativa». Secondo il vicesindaco «...non siamo in una situazione di emergenza, però c’è una periodicità di questi fenomeni preoccupante che può portare al rischio di un’abitudine di fronte a reati di questo tipo. Invece - ha concluso De Corato - è ora di dare un segnale forte anche come amministrazione. La mia proposta va proprio in questo senso: far capire che accanto alla vittima della violenza ci sia tutta la città». Sull’episodio interviene anche l’assessore alla Sicurezza Guido Manca che esprime il suo compiacimento per l’arresto dei presunti stupratori. «La tempestività con la quale sono stati identificati e fermati - aggiunge Manca - conferma che a Milano le forze dell’ordine garantiscono la massima vigilanza sul territorio. Deve essere questo un monito per eventuali malintenzionati».