Comune «Il sindaco Vincenzi riceve chi protesta soltanto se è di sinistra»

Consiglio comunale nella morsa degli «invasori». Tra urla, fischi e innumerevoli sospensioni. Da un lato, i lavoratori dell'Ilva, che chiedono udienza e risposte. Le stesse cose che in fondo chiedono, dall'altra (seppur con motivazioni molto diverse) i cittadini del Comitato centro est.
Sono passate da poco le tre, quando una delegazione di lavoratori Ilva entra in aula e interrompe i lavori. «Vi aspettavamo per un incontro alle tre - dice qualcuno - siamo venuti a prendervi. Io, se entro all'Ilva in ritardo, vengo licenziato». Ma poi, interviene lei, il sindaco, che risolve il tutto in pochi istanti. E i lavoratori si accomodano, ordinatamente, in sala giunta nuova per incontrare i capigruppo. E il sindaco. Nel frattempo, però, i cittadini che da mesi ormai lottano contro il progetto della moschea al lagaccio, iniziano ad alzare la voce. «Bella democrazia - dicono dagli spalti - Loro li sentite e noi no?». E l’opposizione dà il colpo di grazia accusando il sindaco di dare spazio e voce solo se chi protesta sta dalla parte della sinistra.(...)