Comune, tornano i voucher per i giovani che lavorano sotto le feste di Natale

Dal primo dicembre via alle domande per i buoni che permettono a ragazzi disoccupati e studenti di prestare servizio occasionale nei negozi e ristoranti della città. Un'opportunità di guadagno per i giovani e un aiuto alle imprese che faranno gli staordinari. Palazzo Marino: «Così si combatte il lavoro in nero».

Tornano buoni lavoro per i giovani. Il Comune di Milano rilancia i voucher per l'attività occasionale nei negozi e ristoranti della città sotto le feste di Natale. Un'opportunità di guadagno per gli studenti e un'aiuto alle imprese che devono fare gli straordinari. Dal primo dicembre al vie le domande: l'impiego potrà riguardare tutto il mese di dicembre e gennaio. Palazzo Marino spiega che l'utilizzo dei buoni lavoro è anche uno strumento «per prevenire l'adozione di forme di lavoro irregolare e sommerso». Il «lavoro occasionale di tipo accessorio» è una modalità particolare che non é riconducibile a contratti di lavoro tradizionale, proprio perchè è svolta in modo saltuario. Il pagamento avviene attraverso voucher e sono garantite la copertura previdenziale presso l'Inps e quella assicurativa presso l'Inail.
Per finanziare il progetto il Comune ha stanziato 150mila euro per finanziare i buoni per il mese di dicembre acquistati dalle imprese che nelle feste devono far fronte ad aperture straordinarie con del personale aggiuntivo. Il lavoro potrà allungarsi fino al 31 gennaio 2012. Possono richiedere i voucher giovani dai 16 ai 30 anni compresi residenti a Milano. Ne hanno diritto lavoratori part time, cassaintegrati o disoccupati che ricevono sussidio, studenti dai 16 ai 25 anni che risultano iscritti a un ciclo di studi. Il richiedente potrà fare richiesta compilando la domanda on-line disponibile sul sito www.ticketsociale.it a partire dall'1 dicembre.