Al Comune un ufficio costa 744 euro di carta igienica

Diego Pistacchi

Mannaggia alla Finanziaria e a quei tirchi del Governo. Dire che hanno proprio deciso di «rompere le scatole» al Comune di Genova non è la più banale delle esemplificazioni. Perché con tutti i tagli annunciati, Tursi dovrà già rinunciare a tanti interventi sul cosiddetto «sociale» che certo non potrà più permettersi di pagare 588,60 euro per l’acquisto di scatole di cartone. Lo aveva fatto nel 2004, e l’ufficio economato aveva (...)
SEGUE A PAGINA 43