Il Comune va alla riconquista di Chinatown

All’arrembaggio. Palazzo Marino annuncia un giro di vite contro la circolazione selvaggia di carrelli e camioncini. E parte alla «riconquista» di via Sarpi, dove a breve potrebbero ricomparire i prodotti tipici milanesi. Nel Piano di governo del territorio, il Comune inserirà una norma ad hoc per vincolare la nuova apertura di attività artigianali a requisiti di «milanesità». Ma allo studio, assicura De Corato, c’è anche «la delocalizzazione del commercio all’ingrosso in altre aree». Già dalla prossima settimana invece il sindaco firmerà due ordinanze: sanzioni fino a 2mila euro contro il transito irregolare di carrelli (e gli ufficiali del lavoro controlleranno la regolarità di chi li spinge) e una finestra di 2 ore per il carico-scarico. Dieci vigili presidieranno la zona dalle 7 alle 20. Oggi invece si festeggia il capodanno cinese.