In Comune vietato parlare di velo islamico

Roberta Bottino

Era l'occasione giusta per sollevare il «velo» sulla questione chiamata moschea. Ma proprio su quel «velo», che copre il volto delle donne musulmane, si è inciampata per l'ennesima volta la Giunta di Palazzo Tursi. Il capogruppo di Alleanza Nazionale aveva chiesto in sede consigliare al Sindaco e al Presidente Guastavino di esprimere «piena solidarietà all'Onorevole Daniela Santanchè, dopo le odiose e inaccettabili minacce rivoltale da un'esponente di un'associazione fondamentalista islamica nel corso di una trasmissione televisiva su rete nazionale». Richiesta respinta. «In queste ore la deputata di Alleanza Nazionale ha ricevuto dimostrazione di solidarietà da ogni parte politica e persino dal presidente del Senato - tuona Gianni Bernabò Brea -. È scandaloso che invece questo consiglio non comprenda la gravità delle minacce fatte dall'imam (...)