Comunicato sindacale

Mercoledì e giovedì, nonostante lo sciopero indetto dalla Federazione nazionale della Stampa, il Giornale è andato ugualmente in edicola, giacché una parte della redazione ha scelto di non condividere i temi e le motivazioni propugnati dalla Federazione. Altri giornalisti hanno invece deciso di aderire a una protesta che non ha ragioni politiche di sorta, ma è motivata solo da una vertenza contrattuale in cui è messo in discussione da parte degli Editori il sistema di regole a difesa dell’autonomia della professione.
Il Cdr del Giornale