Comunisti ma borghesi

Il nemico di classe l’hanno finalmente scovato, ma dove mai s’immaginavano di trovarlo: nascosto dentro di loro. Nella Cina della dittatura del proletariato la classe media, cioè l’odiata borghesia, passerà nei prossimi 15 anni dal 5% attuale al 45% della popolazione. Ed è solo l’inizio. I giovani tra i 20 e i 35 anni, i primi che possono decidere liberamente della propria vita, hanno messo il mettersi in proprio in cima ai loro desideri. Con le riforme poi 52 milioni di cinesi sono diventati ricchissimi. Identikit: tra i 40 e i 50 anni, self made man, uomo. Anche se la più ricca è donna: Zhang Yn, 3,4 miliardi di dollari di patrimonio. E bilanci mai in rosso...