Il concept unisex per esaltare uno stile unico

Un uomo assolutamente curato, attento al proprio aspetto, alla propria immagine. Un uomo di fascino. Questo, da sempre, è l'obiettivo di Tom Ford, stilista texano, classe 1961, maestro indiscusso del glamour abbinato alla sensualità, in un contesto di lusso sofisticato. Nell'attuale panorama internazionale della moda, nessuno, come lui, riesce a incarnare lo spirito delle proprie creazioni. Abiti, profumi, borse, piccola pelletteria, calzature, occhiali, che dopo la straordinaria esperienza in Gucci, ha voluto griffati con il suo brand, a partire dall'aprile del 2005. Ed ora, l'imprinting tradizionale dell'uomo, le sue grazia e finezza e, nel contempo, la sua mascolinità, sono esaltati anche dall'orologio, ça va sans dire, un'interpretazione classica e «very luxury», dai toni non urlati, a dimostrazione di una grande sicurezza. Ford ha chiamato la sua prima collezione Tom Ford 001, e l'ha voluta unisex, seppur declinata su due dimensioni di cassa: a struttura rettangolare allungata e incurvata, misura 30 x 44 mm e 27 x 40 mm, con vetro zaffiro a seguire il tratto della carrure, prima che questa si chiuda con un'angolazione netta, sul polso, in alto e in basso. Una soluzione disegnata da Ford su di un blocco unico di metallo, svasato sui tratti laterali che configurano le anse, fino a svuotarle centralmente per far passare il cinturino sopra al fondello, senza l'esigenza di fissarlo. In tal modo, le otto combinazioni base di cassa e quadrante, ossia acciaio/bianco, acciaio/nero, acciaio DLC Black matt/nero e oro giallo lucido/bianco, nelle suddette due dimensioni, si predispongono ad accogliere più di 50 cinturini intercambiabili, in un'ampia varietà di colori e materiali: pelle intrecciata a mano, pelle cucita, pelle zigrinata e alligatore. Le declinazioni divengono moltissime, considerando, in aggiunta, che l'acciaio può essere lucido o satinato. Riguardo ai quadranti, questi esprimono una grafica geometrica nel posizionamento degl'indici doppi a numeri arabi (cifra singola preceduta dallo «0»), in orizzontale e verticale, seguita anche dalla medesima impostazione della scala periferica della minuteria; lo spostamento del marchio in basso, sopra al 6, poi, è studiato per determinare una «falsa» asimmetria visiva delle lancette centrali a bastone. Rigorosamente Swiss Made e con movimento al quarzo, i Tom Ford 001 sono completati da un inserto in onice sulla corona e sono offerti in un range di prezzo, tra i 1.800 euro e gli 8.900 euro.

FRin