Concerti e mostre in piscina

Da giovedì in via Ampère parte «Swimming Pool Xpò»

Marta Bravi

«Andiamo in piscina che c’è una performance?» Questo sarà il tam tam dei giovani milanesi che, da giovedì prossimo fino al 13 aprile, potranno andare alla Piscina estiva Romano di via Ampère 20 (MM Piola) per godersi gratuitamente mostre, performance, happening e concerti di giovani artisti esordienti. «Swimming Pool Xpò» è il nome dell’iniziativa, promossa dal Comune, Milano Sport Spa e Provincia, ideata e curata da Christian Gancitano, coordinatore dell’«Associazione Atelier Spazio Xpò». Il progetto culturale viene incontro a una duplice esigenza: soddisfare la crescente richiesta di spazi da parte di giovani evitando, allo stesso tempo, «sprechi di strutture pubbliche» e di soldi. La Romano, infatti, è una piscina estiva e rimane chiusa durante l’inverno, con un costo di manutenzione comunque vivo. «Il progetto si pone come apripista per un nuovo modo di concepire e utilizzare gli spazi - ha sottolineato l’assessore ai Giovani Aldo Brandirali - adattare impianti sportivi non utilizzati al momento è un intelligente modo di coniugare la richiesta di spazi per i giovani con architetture e atmosfere che si pongono come gradevole cornice per una ricca e lunga kermesse di talenti giovanili».
Ecco allora che gli spazi coperti dello storico centro balneare come gli spogliatoi, le cabine in marmo bianco, il guardaroba, la biglietteria semicircolare di piastrelline rosa, gli appendini della rotazione, grazie a un «tocco di trucco» diventeranno teatro di spettacoli e mostre. Diversi gli eventi ospitati dagli spettacoli alle perfomances, passando per i laboratori interattivi e le installazioni audio video. L’inaugurazione della rassegna, prevista per giovedì 19 (h 19-23) è stata affidata a DJ Sean + Ezra, mentre Bo130, Microbo, Blu, Erailcane, tra i più noti street artist italiani, presenteranno la loro opera a quattro mani, un mix di pittura, arti grafiche e illustrazione. La novità è che gli artisti lavoreranno sul posto rendendosi così visibili a chiunque lo desideri. Il 31 gennaio parte il progetto «Bagnanti» di Francesca Cogni che sarà ripreso in marzo: racconti, danze e concerti mettono a tema il rapporto tra gli abitanti del quartiere e la storica piscina. Il calendario, veramente molto vario e ricco, continua fino a metà aprile ed è consultabile sul sito www.asxpo.it. Una buona occasione, insomma, per fare un tuffo nell’arte.