Un concerto «gastronomico» con pagine di Rossini e Mozart

Sosteneva Gioacchino Rossini che «l’appetito è per lo stomaco quello che l’amore è per il cuore. Lo stomaco è il direttore che dirige la grande orchestra delle nostre passioni». È da questa massima che parte l’evento in programma questa sera a Villa Pamphilj per la rassegna i «Concerti nel Parco». Il pianista Marco Sollini proporrà al pubblico un programma musical-gastronomico che parte dai quaderni rossiniani «Quatre Mendiants» e «Quatre hors d’oeuvres» per proseguire con la «Tartina al burro» di Mozart, e poi ancora tre pezzi di Umberto Giordani intitolati «Cocktail», «Notturno» e «Caffè». Sollini eseguirà anche una sua composizione sul tema. Il concerto sarà preceduto da una presentazione di Helmut Failoni e Guido Zaccagnini.