Concerto-tributo al bassista dei Matia Bazar

A dieci anni dalla scomparsa Genova ricorda Aldo Stellita, storico bassista dei Matia Bazar. Il 30 giugno, dalle 21,nel parco Villa Rossi di Sestri Ponente, ci sarà una grande serata musicale omaggio al musicista. Alla sua creatività si devono alcuni dei più grandi successi dei Matia Bazar: «Per un'ora d'amore», «Solo tu», «Stasera che sera», fino al techno pop di «Vacanze romane», «Souvenir» e «Ti sento». Brani che saranno riproposti dagli amici-artisti che hanno conosciuto Aldo Stellita e lavorato insieme a lui nel corso della sua carriera ventennale, da Carlo Marrale, uno dei fondatori dello storico complesso genovese, fino a Francesco Baccini, al quale spetterà la chiusura del concerto organizzato dalla «Padebo eventi musicali» di Patrizio. La serata avrà scopi benefici, verrà allestito uno stand per la raccolta fondi a favore di Abeo Liguria onlus, l'associazione che si occupa dei bambini affetti da patologie onco-emopatiche.
Stellita è morto a 51 anni per un tumore, dopo aver attraversato tutta la parabola musicale dei Matia Bazar, prima ancora che si chiamassero così. Con Piero Cassano e Carlo Marrale, infatti, aveva fondato il gruppo progressive - melodico dei Jet coi quali incise l'album «Fede, speranza e carità» e partecipò al Festival di Sanremo nel 1973 col brano «Anika-na-o». Solo dopo l'ingresso di Antonella Ruggiero e Giancarlo Golzi nel gruppo (1975), i Jet diventarono Matia Bazar. Ad aprire la serata del 30 giugno sarà Carlo Marrale che, insieme alla giornalista Sonja Annibaldi, ripercorrerà tra musica e racconti le tappe salienti della carriera artistica del gruppo genovese. Sul palco di Villa Rossi saliranno anche Emanuele Dabono e i Cluster, reduci dal successo televisivo su Rai due di X-factor. Saranno insigniti del premio «Aldo Stellita» quale gruppo ligure rivelazione dell'anno. Seguirà l'esibizione di Schintu e della sua band con molti brani inediti dedicati a Genova. «Una città che spesso si dimentica di chi le ha dato lustro» polemiza Sclavo, deus ex machina del concerto - tributo ad Aldo Stellita.