La concorrenza arriva da Fiorenzuola

Milano ci riprova, proprio come accade nel Nord Europa: ogni anno tra Germania (leader incontrastata), Francia, Belgio, Olanda, Svizzera e Danimarca si disputano tredici Sei Giorni che nell’ultima stagione hanno richiamato oltre mezzo milione di spettatori, con Monaco di Baviera (media ventimila spettatori per sera) a fare la parte del leone e una crescita percentuale del 10% di spettatori rispetto all’anno precedente. In Italia c’è un’isola felice, quella di Fiorenzuola, dove da dieci anni Claudio Santi allestisce una SeiGiorni spettacolare, all’aperto a giugno. Ha investito, ci ha creduto e oggi può vantare davvero un evento di assoluto richiamo sul territorio, con sponsor di prim’ordine e soprattutto una grandissima affezione da parte del pubblico, tutto pagante, ben cinquemila persone a sera, per sei sere. Fiorenzuola ce l’ha fatta, perché non ci può riuscire Milano?