Condanna Stupra giovane: 6 anni di carcere e l’espulsione

Destinatario di un ordine di espulsione perché immigrato irregolare, era rimasto comunque in Italia e al termine di una serata passata in una discoteca milanese il 18 aprile scorso aveva stuprato una studentessa americana che si trovava in Italia per una borsa di studio all’università Bocconi. L’uomo, un egiziano di 25 anni, è stato condannato ieri a 6 anni di reclusione per violenza sessuale dalla nona sezione penale del Tribunale.
La giovane, 21 anni e al terzo anno di Economia, aveva conosciuto l’egiziano nella discoteca «The Club» in zona Brera, durante un appuntamento dedicato agli studenti universitari stranieri in Erasmus nel capoluogo lombardo. Il giovane si era spacciato per un barman del locale ed era riuscito ad accattivarsi la simpatia della studentessa assieme alla quale era poi uscito dalla discoteca. In una via laterale, però, l’immigrato - verso le 4.30 - l’aveva stuprata sopra il cofano di una macchina parcheggiata. Per l’egiziano, in carcere dal 18 aprile scorso, il pm Angelo Renna aveva chiesto una condanna a 6 anni, che è stata confermata dalla sentenza del Tribunale. I giudici, inoltre, hanno disposto l’espulsione dell’imputato una volta scontata la condanna.