Prima condanna per turismo sessuale

Milano - C'è la prima condanna per turismo sessuale in Italia da quando è entrata in vigore la nuova legge. Giorgio Sampec, 56 anni, è stato condannato a 14 anni di reclusione (uno in più rispetto alla richiesta del Pm Gianluca Prisco) per rapporti sessuali con minori di 18 anni, induzione alla prostituzione minorile e detenzione di materiale pornografico. Sampec, in carcere dal 2005, quando fu arrestato sulla base di intercettazioni ambientali, era solito avere rapporti sessuali con bambine di 10 anni in Thailandia. Sampec è stato condannato a 65mila euro di multa mentre il Pm aveva chiesto una sanzione di 200mila euro.

"Questo è il primo caso importante di condanna di un cittadino italiano per reati commessi all'estero. Il Tribunale ha confermato pienamente il lavoro della procura". È quanto ha dichiarato il pubblico ministero Gianluca Prisco dopo la sentenza di condanna di Giorgio Sampec, il veronese di 56 anni accusato di reati sessuali ai danni di minori commessi all'estero.