Confalonieri è ottimista: «Non faremo brutte figure»

«Sono ottimista, credo che sapranno trovare un accordo. Dopo tutta la fatica che è stata fatta per portare l’Expo a Milano credo proprio che non ci sarà una brutta figura». Così Fedele Confalonieri, presidente di Mediaset, ieri si è dichiarato fiducioso sull’organizzazione milanese dell’Expo 2015 malgrado il sindaco Letizia Moratti abbia detto nei giorni scorsi a Cernobbio che c’è un momento di blocco. La discussione verte soprattutto sulla governance della società incaricata di gestire la preparazione dell’evento: la Moratti vorrebbe un organismo snello, con un amministratore unico, il governo un cda allargato con un amministratore delegato, ma anche sul nome del braccio destro della Moratti, Paolo Glisenti, c’è scontro. «Sono ottimista, credo che si metteranno d’accordo», ha affermato prima dell’incontro ad Arcore tra il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il sindaco Moratti. Applausi dal presidente di Mediaset anche a proposito dell’operazione Alitalia. «Credo che sia una buona cosa cercare di salvare una compagnia italiana - ha commentato Confalonieri -. «Speriamo che riescano e che la cosa vada in porto. Facciamo gli auguri. Credo che quando occorre un rilievo è giusto che lo Stato intervenga: questo vale anche per Alitalia».