Confalonieri Penna d’oro a Sanremo

da Sanremo

Nel corso di un’affollata conferenza stampa tenutasi al Monastero sanremese della Visitazione, il Vescovo della Diocesi di Ventimiglia-Sanremo, mons. Alberto Maria Careggio, ha svelato i nomi dei vincitori dell'edizione 2008 del premio giornalistico «Penna d'Oro», che annualmente viene consegnato a chi si distingue nel difficile mondo dei mass-media come «testimone di verità e realtà». I premiati sono il vaticanista Rai Giuseppe De Carli ed il presidente Mediaset Fedele Confalonieri. Quest'ultimo merita una citazione a parte a causa del suo profondo legame con la Riviera dei fiori. Uomo di particolare sensibilità e cultura Confalonieri è un editore puro, amante della musica classica, poco avvezzo ai bizantini giochi politici della politica nazionale. Possiede da molti anni una villa a Dolcedo, paese molto amato dai turisti tedeschi disteso tra il verde degli uliveti nell'immediato entroterra di Imperia, in cui non appena gli impegni di lavoro lo permettono ama ritirarsi. Questo fatto testimonia il suo profondo amore per la terra che domani vorrà premiarlo. Oltre ad essere presidente di Mediaset e ad avere importanti incarichi nelle iniziative editoriali che fanno capo alla famiglia Berlusconi, fa parte della giunta di Confindustria e di Assolombarda ed è presidente dell'Associazione Televisioni Nazionali. Proprio in qualità di presidente di questa associazione riceverà dalle mani di mons. Careggio e di Maria Gabriella di Savoia, madrina della manifestazione, l'ambito premio.
Come ha sottolineato il presidente della giuria Maria Teresa Verda Scajola, Confalonieri è stato prescelto «per aver saputo realizzare l'attività di informazione e quella di mediazione tra istituzioni come elementi integranti dello stesso processo di comunicazione, garantendo pluralismo ed obiettività alla collettività come ai singoli giornalisti».
Il premio, giunto ormai alla quinta edizione verrà consegnato nella città dei fiori domani alle ore 16 nel corso di un galà che si terrà presso il Teatro dell'Opera del Casinò Municipale, in occasione della festività di San Francesco di Sales, patrono di chi opera nel mondo della carta stampata. San Francesco di Sales è anche il fondatore dell'ordine delle Monache Visitandine ed è per questo motivo che l'associazione degli aggregati laici dell'Ordine, nel 2004, ha ritenuto doveroso ricordarlo attraverso l'istituzione di questo riconoscimento.