Confessa il figlio dell’anziana uccisa in casa: «L’ho fatto perché era una madre-padrona»

Crolla il figlio della 75enne trovata morta a Bitetto, Bari, quattro giorni fa. «L’ho uccisa io - ha confessato - perché era una mamma padrona».
Sono i carabinieri del comando provinciale di Bari a raccontare l’esito di una lunga notte di interrogatorio. Al termine, Vito Fazio, 44 anni, ha confessato al pm Renato Nitti e al procuratore della Repubblica del tribunale di Bari Emilio Marzano, di aver soffocato l’anziana madre, Maria Maddalena Caradonna, al termine di una lite violenta, l’ennesima scaturita dalle incomprensioni ormai radicate tra madre e figlio. Poi aveva simulato una rapina. L’uomo - sottolineano i carabinieri - nel corso dell’interrogatorio, viste le numerose contraddizioni in cui è caduto è stato invitato dal magistrato a nominare un legale di fiducia, poiché da testimone era diventato indagato.