Confindustria-Abi, botta e risposta sulla trasparenza

«Se le banche vogliono essere imprese come noi devono diventare più trasparenti e comparabili. Allo stato attuale il sistema delle banche non è comparabile, perché non si riesce semplicemente a sapere quando un’operazione è più conveniente di un’altra». È quanto dichiara Francesco Bellotti, presidente del Comitato tecnico per il credito di Confindustria. Immediata la replica di Camillo Venesio, vicepresidente dell Abi: «Nel settore bancario italiano la trasparenza c’è già ed è alta, sia perché‚ a differenza degli altri settori è stabilita e garantita dalla legge, sia per le forti iniziative di autoregolamentazione che le banche stesse hanno avviato». «Sulla trasparenza e la comparabilità - si legge in una nota dell’Abi - le banche italiane non devono quindi accettare lezioni. Questo Bellotti lo sa bene, anche perché Abi e Confindustria hanno da tempo tavoli di lavoro comuni».