Confindustria: "Evitare lo sciopero"

Il vice presidente degli industriali, Bombassei, replica <strong><a href="/a.pic1?ID=225458" target="_blank">all'ultimatum dei sindacati che minacciano lo sciopero generale</a></strong> a gennaio su fisco e rinnovo dei contratti: &quot;Un primo segnale di distenzione dal rinnovo dei metalmeccanici entro l'anno&quot;

Bologna - "Sia Confindustria sia i sindacati hanno cominciato a discutere su una politica salariale diversa. Credo che ci sia un’atmosfera, non dico positiva, ma quanto meno costruttiva e spero che prima di uno sciopero si possa invece mandare qualche messaggio rasserenante". Lo afferma a margine del Motor Show di Bologna il presidente di Brembo e vice presiedente di Confindustria, Alberto Bombassei, sottolineando che "definire il rinnovo del contratto dei metalmeccanici sarebbe per esempio un messaggio forte".

Ottimista Sulla chiusura del rinnovo, Bombassei afferma di "essere ottimista e ritenere che si possa concludere entro l’anno". Tornando alla minaccia di sciopero generale Bombassei sottolinea che nelle discussioni tra Confindustria e i sindacati "è chiaro che il governo verrà coinvolto".