Prima confisca per insider trading

Inchieste

Con l’accusa di insider trading tre persone hanno patteggiato la pena, altre due sono state rinviate a giudizio dal gup di Milano Giorgio Barbuto il quale, per la prima volta in Italia in un caso del genere, ha anche disposto la confisca di oltre mezzo milione di euro, provento del reato. Il giudice ha così condannato, concordando la pena, E.S., un operatore 38enne di una nota Sim milanese risultata estranea alla vicenda, a 7 mesi di reclusione e 40 mila euro di multa e A.L., 41 anni e F.B., 40 anni, a tre mesi e 7 mila euro di multa. M.L.C, 33 anni e A.B. 68enne, sono stati invece mandati a processo davanti al Tribunale. L’inchiesta, condotta dai militari della sezione tutela del risparmio del terzo gruppo della Gdf di Milano e coordinata dal pm Eugenio Fusco, era stata avviata dopo una segnalazione della Consob. La coppia, insieme agli altri tre imputati, è riuscita ad ottenere un guadagno netto di quasi due milioni di euro.

Annunci

Altri articoli