Congo, danneggiata l’ambasciata d’Italia

Kinshasa. La tensione resta alta a Kinshasa, capitale della repubblica democratica del Congo (ex Zaire), teatro giovedì e venerdì di sanguinosi combattimenti tra le forze governative e quelle fedeli all’ex capo guerigliero ed ex vicepresidente Jean-Pierre Bemba, che si è rifugiato nell’ambasciata del Sud Africa. È in questo clima che la residenza dell’ambasciatore italiano, Leonardo Baroncelli, è stata danneggiata da sconosciuti che si sono introdotti nell’edificio. Non si registrano danni alle persone, ma solo alle cose. L’ambasciatore ha avvertito le autorità congolesi, che si sono scusate. Nei combattimenti dell’altro ieri a Kinshasa è rimastro ferito un italiano, che è arrivato ieri all’aeroporto romano di Ciampino con un Falcon 900 del XXXI stormo dell’aeronautica militare. A bordo dell’aereo c’era anche una squadra medica inviata dall’Unità di crisi della Farnesina. Il connazionale, del quale non sono state rese pubbliche le generalità, è ora ricoverato all’ospedale militare del Celio.