Un congresso internazionale a Roma per ricordare Carl Gustav Jung

Un confronto tra la psicologia analitica e il mondo contemporaneo che richiama nella capitale alcuni dei migliori specialisti del settore

A Roma per ripensare la figura e il ruolo di uno dei padri della psicoanalisi: Carl Gustav Jung (Kesswil, 26 luglio 1875 - Küsnacht, 6 giugno 1961). L'Associazione Italiana di Psicologia Analitica (AIPA) e il Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA) organizzano infatti congiuntamente il Congresso internazionale "Carl Gustav Jung 50 anni dopo". Un confronto tra la psicologia analitica e il mondo contemporaneo che si è aperto ieri e durerà sino al 20 novembre presso l'Aula Magna della LUISS Guido Carli, in viale Pola 12 a Roma. Nel corso delle sessioni di lavoro, attraverso tavole rotonde multidisciplinari, saranno sviluppati temi particolarmente significativi per un confronto tra la Psicologia Analitica e il mondo culturale e scientifico contemporaneo. Obiettivo dei lavori è dare la massima espressione alla peculiare attitudine della Psicologia Analitica ad articolare in modo complesso la propria impostazione teorica e la prassi clinica attraverso aperture allo scambio interdisciplinare e ai contesti socioculturali, restando fedeli allo spirito di continua ricerca del mondo Junghiano. La scelta della tavola rotonda tematica e multidisciplinare, metodo inconsueto e innovativo, è stata individuata per favorire un dialogo vivo e immediato tra esperti della Psicologia Analitica e studiosi di discipline che con essa confinano. Tra gli studiosi presenti segnaliamo: il filosofo Romano Màdera, Gianni Nagliero e Marino de Marinis
Info e contatti: www.aipa.info Associazione Italiana di Psicologia Analitica www.cipajung.it Centro Italiano di Psicologia Analitica