Connessioni a banda larga più veloci e a costi contenuti

Scendono i prezzi sull’Adsl grazie alla concorrenza tra i gestori

da Milano

Quattro, dieci o ventiquattro Megabyte per secondo. In internet non si naviga più: con la banda larga si sfreccia. Ma è tutto oro quel luccica? In effetti la promessa di una velocità massima, ad esempio, di 24 Mb per secondo in download non costituisce di per sé la certezza di scaricare dati a quella velocità. Il dato tecnico davvero importante è la banda minima garantita, ovvero la velocità al di sotto della quale l’adsl non dovrebbe mai scendere. Quindi se, ad esempio, la velocità massima è di 24 Mb per secondo ma la banda minima garantita è di 1Mb (in genere è molto meno) l’utente si ritroverà molto spesso a «dividere» con altri la sua banda da 24 Megabyte e, molto probabilmente, finirà per scaricare dati ad 1 Mb al secondo per la maggior parte del tempo. Proprio il dato della banda minima garantita è quello più difficile da reperire. C’è poi, infine, il prezzo.
Però questo, benché sia istintivamente il dato che viene preso in maggiore considerazione, va soppesato e messo in relazione col servizio realmente offerto. Non sono pochi, infatti, gli utenti che dopo aver provato un’offerta «low cost» tornano sui propri passi pagando così un doppio costo di attivazione. Si tratta di prezzi in continua evoluzione su un’offerta che, però, dal punto di vista tecnico rimane abbastanza costante nel tempo. Tiscali propone tre tagli di adsl flat, senza limiti, rispettivamente da 4, 12 e 24 Mb, più un’offerta speciale rivolta agli appassionati di giochi multiplayer in rete. Il contributo di attivazione è di 154,99 ma viene offerto gratuitamente. Anche Alice prevede una scelta tra flat da 2 Mb al secondo e flat da 20 Mb. Scompare il «taglio» da 4 MB che viene portato, gratuitamente per gli utenti già abbonati, a 20 Mb gradualmente e nelle zone già raggiunte dal servizio.
Tornando alla nostra flat, quella da 2Mb in download ha una velocità massima dichiarata di upload di 256 Kylobite per secondo ad un costo di 19,95 euro al mese. Mentre Alice 20Mega viene offerta a 36,95 euro al mese. In questo caso, evidentemente, la velocità massima di download è di 20 MB, quella di Upload di 384 Kbps. Il contributo di attivazione è gratuito e non v'è traccia, neanche qui, di banda minima garantita. Wind ha diverse offerte flat: Libero Mini a 4Mb in download e 256 Kb in upload e Libero Mega da 12 MB in download e 1 Mb in upload. Si parla anche in questo caso sempre e solo di punte massime di navigazione. Il costo mensile è rispettivamente di 19,95 e 29,95 euro al mese. L'attivazione gratuita. E la banda minima garantita? Un chimera, solo piccoli operatori la dichiarano.Ad esempio, Eutelia (www.eutelia.it) offre un'adsl a 4 Mb in download e 256 Kbps in upload ma dichiara di banda minima garantita 25 Kb per secondo in situazioni di affollamento della rete. Il costo è nella fascia di mercato: 32,99 euro al mese.