Consegne meno 5% Sale la quota globale

La Ferrari Spa ha passato quasi indenne un 2009 da profondo rosso per il mercato delle auto sportive di lusso, che ha perso il 35%, e guarda con fiducia al 2010 grazie ai due ultimi gioielli, la California e la 458 Italia. Il quadro che emerge dai risultati di chiusura dell’anno appena concluso, esaminati dal Cda, è tutto sommato lusinghiero. Le consegne di vetture ai clienti sono state 6.250 (-5%): ma la forte contrazione globale ha fatto sì che la quota Ferrari sia cresciuta ovunque, con un aumento medio mondiale di 10 punti percentuali. A sostegno della strategia di innovazione tecnologica sono stati fatti consistenti investimenti in Ricerca e Sviluppo che hanno raggiunto il 18,5% del fatturato.