Il Consiglio comunale approva a maggioranza un cippo a Carlo Giuliani in piazza Alimonda

Roberta Bottino

Un cippo. Una scritta: «Carlo Giuliani, ragazzo. 20 luglio 2001». Poche parole marchiate a fuoco nei ricordi dei genovesi. Una città messa letteralmente in ginocchio e ora, dopo quattro anni, il polveroso libro di violenza e distruzione di quei tragici giorni del G8 rimane aperto sulla pagina dal titolo «Piazza Alimonda». Nella sala rossa di Tursi in sede consigliare è stato approvato l'ordine del giorno presentato dal Ds Massimiliano Morettini che prevede l'apposizione di un cippo commemorativo in ricordo di Carlo Giuliani (44 i presenti, 23 si, 20 no, 1 astenuto).
Una decisione controversa che è seguita ad un dibattito in cui i consiglieri d'opposizione, indignati (...)