Il Consiglio d’Europa: «Siamo costernati»

Bruxelles. Il segretario generale del Consiglio d’Europa, Terry Davis, si è dichiarato «scioccato» dalla notizia dell’attacco avvenuto a Malatya, nella parte centro-orientale della Turchia, contro una casa editrice specializzata in pubblicazioni cristiane, costato la vita a tre persone. «Sono inorridito da questo crimine e provo nient’altro che disprezzo per i responsabili. Confido che le autorità turche faranno di tutto per assicurare alla giustizia le persone responsabili di questo delitto», afferma Davis in una nota. Una delle tre vittime è un cittadino tedesco e il ministro degli Esteri di Berlino, Frank Walter Steinmeier, ha espresso l’augurio che le autorità turche stabiliscano con chiarezza le circostanze che hanno portato all’uccisione dei tre e che arrestino al più presto gli assassini.