Il consiglio dà l’ok al piano Moratti e vota anche la proroga degli sfratti

Fi : «Il mezzo passo falso di giovedì era dovuto alle assenze estive. Tutta la Cdl sostiene il suo sindaco»

Il centrodestra rimedia allo scivolone di giovedì quando troppi banchi vuoti avevano fatto slittare l’approvazione del Piano generale di sviluppo. Non un documento qualunque, ma il programma di governo del sindaco Letizia Moratti per i prossimi 5 anni. Ieri nuova seduta del consiglio e con l’aiuto della «seconda convocazione» e quindi di numeri ridotti, nessun problema per il via libera: 26 i sì e 12 i no. «Giovedì - spiega il capogruppo di Fi Giulio Gallera - si è trattato di un mezzo passo falso dovuto semplicemente alle fisiologiche assenze estive dei consiglieri. Tutta la Cdl sostiene il suo sindaco». Sulla stessa lunghezza d’onda anche gli altri alleati. ««La maggioranza di centrodestra è riuscita ugualmente ad approvare il piano di sviluppo generale, ma il vero vincitore è Letizia Moratti». Lo sostiene Pasquale Salvatore, capogruppo dell'Udc a palazzo Marino, secondo cui «il sindaco ha dimostrato in questa occasione di essere un vero leader, perchè ha saputo non solo rispettare il ruolo del Consiglio ma tenere aperto il filo del dialogo con l'opposizione». Per l'esponente centrista «l'Unione invece si è fatta condizionare in aula dalla sinistra antagonista».
Tutti compatti, invece, destra e sinistra per approvare all’unanimità un ordine del giorno che chiede alla giunta di attivarsi presso il governo per la proroga degli sfratti, il cui termine di sospensione scade il 3 agosto. Presentato da Carmela Rozza (Ulivo) e accettato anche dalla giunta attraverso il vicesindaco De Corato, il documento chiede anche di «utilizzare il tempo disponibile per reperire gli alloggi necessari a garantire il passaggio da casa a casa ai soggetti coinvolti, garantendo inoltre il diritto della proprietà al riutilizzo del proprio immobile». Secondo Carmela Rozza «risultano giacenti in commissione alloggi 265 domande di assegnazione per sfratto di altrettanti anziani, mentre a disposizione ci sarebbero per ora solo 8 alloggi».