Il consiglio di Delvecchio a Cassano

(...) negli allenamenti, nell'alimentazione, è deciso a far bene. Ha qualità sopra la media, è un fenomeno e mica lo scopro io: se riesce a rimettersi a posto, beh, farà divertire tutti i nostri tifosi». Lo scorso anno entrambi hanno vestito la maglia azzurra. Solo un sogno, tornarci insieme? «Sono sincero, non voglio parlare di nazionale. Devo prima meritarmi la fiducia di Mazzarri e riconfermarmi agli occhi della piazza. Poi, se farò bene, potranno anche aprirsi degli spiragli per tornare in azzurro. Con questa maglia voglio conquistare tutto, dalla stima ai risultati sul campo». E mentre la squadra prosegue gli allenamenti in vista del match col Siena, Delvecchio sembra già candidato a vestire la maglia da titolare per la prima di campionato nel tridente con Caracciolo e Bellucci, con Vincenzo Montella che dovrebbe partire dalla panchina per subentrare nella ripresa.
Intanto la sconfitta dell'Hajduk contro la Sampdoria (1-0 gol di Campagnaro) è costata la panchina a Ivan Pudar e il suo successore potrebbe essere Zdenek Zeman. La notizia dell'esonero è stata ufficializzata ieri dal direttore generale dell'Hajduk Ivica Surjak, specificando che c'è una rosa di candidati tra cui scegliere per la sostituzione di Pudar ma, ha aggiunto il dg, «vorremmo che i loro nomi non uscissero fuori, perché questo è un momento delicato per la nostra società». La stampa croata ha indicato una rosa di tre candidati, di cui farebbero parte, oltre a Zdenek Zeman, anche Elvis Scoria ed il ct della Macedonia Srecko Katanec, ex blucerchiato. Comunque sia entro giovedì prossimo, giorno della partita di ritorno, l'Hajuk avrà un nuovo allenatore e magari sarà Zeman.